Bagnia ci spiega, per l’ennesima volta molto bene e semplicemente, l’origine dell’attuale crisi.